Архив метки: traduzione italiana di shakespeare

Sonetto 154

Un dì che il piccol dio d’Amore addormentato, avea deposto accanto la torcia che i cuori infiamma, parecchie ninfe che a castità s’eran votate s’accostarono danzando; con virginea mano la più bella delle caste s’impossessò del fuoco che tante legioni … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 153

Cupido depose la sua torcia e s’addormentò: una ninfa di Diana approfittò di quel momento e la sua fiamma che accende i cuori rapida immerse in una fredda fonte di quel luogo: da quel sacro fuoco d’amor la fonte attinse … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 152

Tu sai che son spergiuro quando t’amo, ma tu lo sei due volte quando mi giuri amore: hai violato talamo nuziale e tradito nuovo credo, giurando nuovo odio a un riconciliato amore. Ma perché dovrei accusarti di due voti infranti … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 151

Amor è troppo giovane per capir che sia coscienza eppure chi non sa che ha vita dall’amore? Quindi amabile intrigante, non m’accusare troppo nel dubbio ch’io ti provi colpa dei miei errori. Perché se tu m’inganni, abbandono anch’io all’inganno volgar … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 150

Da quale forza attingi questo tuo potere di reggere il mio cuore con le tue miserie? Perché devo creder falsa la mia vera vista, e giurar che non è luce a illuminare il giorno? Da dove attingi il dono di … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 149

O crudele, come puoi dire che non t’amo se sempre a mio sfavore prendo le tue parti? Non penso forse a te, o tiranna ingrata, quando per causa tua dimentico me stesso? Chiamo forse amico qualcuno che ti odia o … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 148

Ahimè, quali occhi mi ha messo in fronte Amore che non son consoni alla vera vista o se lo sono, dov’è svanita la mia mente che giudica con errore quanto essi vedon giusto? Se è bello ciò che affascina il … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 147

È come febbre l’amor mio e sempre anela quel che più a lungo il mio mal fomenta, nutrendosi di ciò che il dolor rinforza per appagare solo un morboso desiderio. La mia ragione, medico devoto del mio amore, furente che … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 146

Povera anima, centro della mia peccaminosa terra (schiava di) queste brame ardenti che ti ammantano, perché dentro ti struggi e miseria sopporti per decorar le tue pareti di costosa ostentazione? Perché sì alto prezzo per un sì breve affitto, sprechi … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий

Sonetto 145

Quelle labbra che Amor creò con le sue mani bisbigliarono un suono che diceva «Io odio» a me, che per amor suo languivo: ma quando ella avvertì il mio penoso stato, subito nel suo cuore scese la pietà a rimproverar … Читать далее

Рубрика: i sonetti | Метки: , , | Оставить комментарий